Sicurezza della tua casa Unosistemi

La Sicurezza della Tua Casa

Sicurezza della tua casa Unosistemi

Sicurezza della casa: gli accorgimenti più efficaci

La messa in sicurezza della casa è un atto dovuto alla propria serenità.
Sia che tu voglia assaporare le tue vacanze in totale relax, sia che tu debba intraprendere un viaggio di lavoro o abbia organizzato una breve gita fuori porta, per evitare di pensare costantemente a ciò che sta accadendo nella tua abitazione devi renderla a prova d’intruso adottando tutti gli accorgimenti più efficaci affinché risulti una vera e propria fortezza anti furto.

Questo soprattutto alla luce del fatto che proprio i furti nelle private abitazioni non accennano a diminuire e mettere in sicurezza la propria casa è la soluzione migliore che si possa adottare.
Oltre ai più noti sistemi di sicurezza passiva come le barriere che dovrebbero impedire l’accesso in casa ai malintenzionati, è opportuno dotare la propria dimora dei cosiddetti sistemi di sicurezza attiva.
Ma che cosa si intende per sistemi di sicurezza attiva della casa?
Sono gli impianti d’allarme o di videosorveglianza. Si tratta di dispositivi che rilevano i tentativi di intrusione lanciando l’allarme all’istante. Non solo, gli impianti di antifurto e di videosorveglianza costituiscono altresì un’ottima linea di difesa quando vengono meno le barriere fisiche, come per esempio avviene nel periodo estivo quando le finestre vengono lasciate aperte.

Sicurezza della casa: il funzionamento degli impianti di allarme e di videosorveglianza

Impianto d'allarme unosistemi

Gli impianti d’allarme sono dotati di sensori in grado di rilevare la presenza di estranei nell’abitazione. Una volta rilevata la presenza di un intruso detti sensori attivano una centralina che fa scattare l’allarme, quindi sarà la sirena dell’allarme ad avvisare dell’accaduto.
La sirena è solitamente accompagnata da una forte luce che farà individuare più velocemente il luogo oggetto di intrusione. Dunque, se previsto, la sirena farà arrivare sul luogo usurpato le forze dell’ordine oppure un servizio di vigilanza preposto.
Questa sirena funziona a batteria, quindi non teme nella maniera più assoluta il taglio dei cavi elettrici. Al giorno d’oggi poi, molti di questi sistemi di sicurezza della casa possono essere controllati da remoto attraverso lo smartphone e il tablet, utilizzando app dedicate.

Oltre agli impianti di allarme è altresì possibile installare un impianto di videosorveglianza. Quest’ultimo tramite l’aiuto di telecamere effettua un lavoro di monitoraggio dell’abitazione che si vuole proteggere.
Come gli impianti di allarme anche quelli di videosorveglianza possono essere installati via cavo o con un sistema wireless. L’impianto di videosorveglianza dà a chi ne usufruisce la possibilità di poter visionare le immagini riprese da remoto attraverso un PC oppure uno smartphone o un tablet, permettendo all’utente la possibilità di essere sempre connesso con il proprio impianto.

Sicurezza della casa: le agevolazioni fiscali che aiutano il cittadino

Vivendo in un’epoca difficile in cui le rapine, i furti e le aggressioni sono all’ordine del giorno, il Governo italiano ha deciso di prorogare le agevolazioni fiscali in materia di sicurezza della casa, così facendo anche nel 2018 va incontro alle esigenze dei cittadini che vivono in pieno questa emergenza.
Grazie alla legge di stabilità, infatti, per tutto il 2018 il cittadino italiano potrà godere del bonus antifurto usufruendo di una detrazione fiscale pari al 50% dell’importo speso per l’installazione di un sistema di sicurezza per la casa. Ovviamente la spesa per l’installazione di un impianto d’allarme o di videosorveglianza può essere sostenuta fino al giorno 31 del mese di dicembre del 2018.
Per poter usufruire del bonus è necessario effettuare il pagamento tramite bonifico bancario, bonifico postale o bonifico parlante. Chiaramente la detrazione fiscale riguarda tutte le spese sostenute per la realizzazione di interventi eseguiti con lo scopo di garantire alla propria dimora una maggiore sicurezza, proteggendola così nel miglior modo possibile dai furti, dalle rapine e dalle possibili aggressioni.
Ma come funziona questa agevolazione? Nulla di complicato. L’ammontare della cifra sottoposta a detrazione fiscale del 50% viene ripartita in un totale di dieci rate del medesimo taglio. Queste rate ogni anno andranno a ridurre la quota dell’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche (IRPEF) dovuta.

Potrebbe interessarti anche